giorno settimanamesegiorno

Sono passati 306 giorni dall'inizio dell'anno che corrispondono a 44 settimane

Lo struzzo mangia più del necessario, perchè si crede un alto funzionario



* Chattina

Aggiorna Storia
  • nuvolotta: avventure testuali
    Luglio 06, 2020, 23:26:08
  • _jan_: ...gli ultimo però....!!
    Gennaio 14, 2019, 14:45:09
  • _jan_: vedi gli ultimi post in fondo.
    Novembre 24, 2018, 19:10:00
  • mar: Trovato :Amm9:
    Novembre 24, 2018, 18:57:51
  • mar: Chi cerca trova non vi trovo! :Cartelli2:
    Novembre 24, 2018, 18:57:05
  • mar: Vado a vedere le cartoline!
    Novembre 24, 2018, 18:52:38
  • mar: :Amore145:
    Novembre 24, 2018, 18:52:21
  • mar: :Amore178:
    Novembre 24, 2018, 18:52:07
  • _jan_: Welcome Visitor.  :Party133:
    Novembre 15, 2018, 10:03:24
  • Loretta/Nina: Benvenuto ligi  :Cartelli37:
    Ottobre 09, 2018, 13:19:25
  • nuvolotta: Cucù...  :Amore20:
    Settembre 16, 2018, 01:16:47
  • Loretta/Nina: :Party133:
    Settembre 01, 2018, 17:05:30
  • _jan_: Ciao ai visitors!!
    Settembre 01, 2018, 17:02:31
  • Loretta/Nina: :fischio: :979:
    Agosto 28, 2018, 16:20:48
  • ketty: ah beh, meno male. ora il tempo e' un po' brutto
    Agosto 26, 2018, 13:27:36
  • _jan_: No, no, soqquà. Ci passo ma....... non c'è mai nessuno. Ammiro Nuvolotta, solitaria e presente.
    Agosto 25, 2018, 10:34:41
  • ketty: ma Jan è andato in vacanza? :Cartelli70:
    Agosto 24, 2018, 20:51:59
  • ketty: ciao a tutti.
    Agosto 24, 2018, 20:50:12
  • nuvolotta: :faccina_fiore: ciao ragazzioli/ole...
    Agosto 19, 2018, 23:03:49
  • Loretta/Nina: :ciao: :Party133:
    Agosto 19, 2018, 20:24:28
  • _jan_: :Felici13:
    Agosto 04, 2018, 15:30:40
  • nuvolotta: Ferie... già fatte....
    Agosto 04, 2018, 09:54:58
  • _jan_: Auguri di buon onomastico a tutti gli Alfonso....
    Agosto 01, 2018, 11:10:21
  • _jan_: chiusp per ferie?
    Luglio 30, 2018, 19:50:58
  • _jan_: Buon onomastico a Donatella Seconda........ e la prima? :Shok145:
    Luglio 30, 2018, 06:59:38
  • _jan_: Buon onomastico a tutte le Marta.  :Amore20:
    Luglio 29, 2018, 07:44:31
  • _jan_: Ci sono altre nuove iscritte viste il 26 luglio 2018..... (mica saranno monache)....  :approva:
    Luglio 26, 2018, 18:39:04
  • _jan_: Oggi, 26 luglio 2018, abbiamo una nuova iscritta "Francesca".....Benvenuta Francesca.  :Party133:
    Luglio 26, 2018, 15:49:24
  • _jan_: Buon onomastico anche a tutte le Anna!!! .....
    Luglio 26, 2018, 10:30:21
  • _jan_: Auguri di Buon Onomastico a TUO..... (ogni giorno, credo)..... :sm269:
    Luglio 26, 2018, 10:28:52
  • ketty: ma.... quando è il tuo?
    Luglio 25, 2018, 19:52:19
  • _jan_: Buon onomastico a tutti i Giacomo!!!
    Luglio 25, 2018, 06:40:12
  • nuvolotta: Si ci sono sono passata per mettere un paio di video su Gimp
    Luglio 20, 2018, 10:54:00
  • _jan_: Auguri a tutti gli Aurelio!!
    Luglio 20, 2018, 09:22:13
  • _jan_: Buon onomastico ai Simmaco!!!
    Luglio 19, 2018, 10:37:59
  • _jan_: Bentornato Topolino apprendista!!
    Luglio 18, 2018, 15:47:02
  • _jan_: Buon onomastico a tutti i Giacinto!!!
    Luglio 18, 2018, 15:46:15
  • Loretta/Nina: porcaccia miseria che periodo uff! Vorrei esserci di più ma non riesco  :Shok123:, mi riprometto di essere più presente ... spero  :Shok123:
    Luglio 17, 2018, 20:51:45
  • _jan_: Buon onomastico a tutti gli Alessio. (ci fosse uno che dica grazie....) :Cartelli70:
    Luglio 17, 2018, 10:52:32
  • _jan_: Buon onomastico a tutti i Carmelo!!!
    Luglio 16, 2018, 10:25:47

* Emoticon aggiuntive e link al portale


Autore Topic: Test yuor Vocabulary  (Letto 1497 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Test yuor Vocabulary
« il: Febbraio 18, 2012, 19:16:51 »
Test yuor Vocabulary
How many words do you know?
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

Quante parole in inglese conosci?
puoi verificarlo con questo test on line
Il test gratuito e senza bisogno alcuna di iscrizione
era stato creato per testare il vocabolario delle persone di madre lingua
Ma sembra venga usato di più dagli stranieri che vogliono verificare il loro inglese.
E' basato su un particolare algoritmo che dalle parole base che si conoscono
viene determinato un numero di parole che probabilmente conosciamo
Questo è il mio risultato
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login






Chi non smanetta non impara

Offline micdas

  • Administrator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 848
  • Sesso: Maschio
    • sito su Excel ed il suo vba
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #1 il: Febbraio 18, 2012, 21:18:31 »
Nuvyyyyyyyyyyy
ma allora tu mi odi???????????? :Shok138:
L'inglese non mi ama    :arr: :pianto:
E' stupido pensare di non aver bisogno degli altri

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #2 il: Febbraio 19, 2012, 03:37:55 »
Eppure Mike non hai idea di quante parole di inglese conosciamo perchè oramai sono entrate nel uso quotidiano  metti per esempio lo zoom delle macchinette fotografiche, quasi tutti lo pronunciamo Zuum quasi nessuno lo pronuncia come si scrive, potremo se vuoi divertirci a fare una lista delle parole che già conosciamo e vedrai che l'inglese ti ama più di quello che credi :-)
Chi non smanetta non impara

Offline Krilu

  • Global Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 967
  • Sesso: Femmina
  • Comply: 1 gennaio
    • Krilu Home Page
  • Onomastico: 4 novembre
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #3 il: Febbraio 19, 2012, 10:52:59 »
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
Eppure Mike non hai idea di quante parole di inglese conosciamo perchè oramai sono entrate nel uso quotidiano 
:Shok123:
Nuvy, stavo per scrivere che  di inglese non conosco nemmeno una parola, ma dopo questa tua risposta a Mike ci ho riflettuto e mi sono ricreduta, perché in effetti sono talmente tanti ormai i vocaboli inglesi entrati nel nostro lessico abituale, che qualcuna lo conosco perfino io.  :sorriso:

Resta comunque il fatto che una frase intera in inglese non sono proprio in grado di comprenderla.
:rosa:Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login :rosa: Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login :rosa:

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #4 il: Febbraio 19, 2012, 13:31:14 »
questi siti insegnano alcune parole e frasi comuni in tantissime lingue

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login 

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

Krilù io conosco qualche parola e qualche struttura grammaticale, l'inglese parlato non lo comprendo,  e non lo so parlare, può capitare che io comprenda qualche frase comune se viene parlato molto lentamente. Bene non lo imparerò mai mi diverto solo perchè è un buon esercizio per la memoria e visto che la mia memoria è più sulle nuvole di me... mi accontento e poi devo dire che mi diverte :-)


Chi non smanetta non impara

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #5 il: Febbraio 21, 2012, 05:27:11 »
Una parola straniera composta  può entrare in un’altra lingua traducendo le singole parole da cui è formata. Questi adattamenti si chiamano calchi.

Grattacielo ^ Skyscraper
Fuorilegge^ Outlaw
Pallamano ^ Handball
Cortina di ferro ^ Iron curtain
Autogoverno ^ Self-government
Autocontrollo ^ Self-control
Fai-da-te ^ Do-it-yourself
Conferenza stampa ^ Press conference
Governo ombra ^ Shadow cabinet
Parola chiave ^ Keyword
Salto generazionale^ Generation gap
Ragazza copertina ^ Cover girl
Donna poliziotto ^ Policewoman
Disco volante ^ Flying saucer
Caccia alle streghe ^ Witch-hunt
Pagine Gialle ^Yellow Pages
Penna a sfera ^ Ball pen
Luna di miele ^ Honey moon
Ferrovia ^ Railway
Tramvai o tranvai ^ Tramway
Uomo della strada ^ Man in the street
Linea calda ^ Hot line, che recentemente ha assunto il significato di linea erotica
Supermercato ^ Supermarket
Bistecca ^ Beefsteak
Rosbif ^ Roast-beef
Pubbliche relazioni ^ Public relations
Stella (diva del cinema) ^ Star 

Pallacanestro ^ Basket-ball
Pallamano ^ Hand-ball
Pallavolo ^ Volley-ball
Rompighiaccio ^ Ice-breaker
Piedipiatti ^Flatfoot
Dopobarba ^ After-shave
Fuoribordo ^ Outboard
Fuorilegge ^ Outlaw
Sottotitolo ^ Subtitle
Sottovalutare ^Undervalue
Autocontrollo ^ Self-control
Autodeterminazione ^ Self-determination
Microonde ^Microwave
Minigonna ^Miniskirt
Multinazionale ^ Multinational
Videocassetta ^ Videotape
Sovrapproduzione ^ Overproduction
Superpotenza ^ Superpower
Aria condizionata ^ Air conditioned
Navetta spaziale ^ Space-shuttle
Orologio digitale ^ Digital clock
Tempo pieno ^ Full time
Ragazza squillo ^ Call-girl
Conto alla rovescia ^ Count down
Controllo delle nascite ^ Birth control
Cortina di ferro ^ Iron curtain
Porta a porta ^ Door to door

la fonte è quella che ho riportato per le parole che già conosciamo :-)
« Ultima modifica: Febbraio 21, 2012, 05:50:33 da nuvolotta »
Chi non smanetta non impara

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #6 il: Febbraio 21, 2012, 05:30:27 »
Prestiti dall’inglese più comuni, cioè l'inglese che già conosciamo
 
 
A: After-shave, air mail airbag, airbus, air terminal, all right, anchorman, anchorwoman, anti-doping, anti-trust, apartheid, art direction, audience, autority, autogrill, autostopappeal, austerity
 
B: Baby, baby boom, baby–doll, baby–gang, baby–killer, baby-sitter, backstage, backup, bacon, badge, band, baseball, beauty-case, beauty farm, bar, best seller, bitter, blog, blue jeans, bob, body, body building, bodyguard, bomber, book, boom, boss, boy friend, boy-scout, box, brainstorming, break, break dance, browser, brunch, bubble-gum, bulldozer, bus, businessman, by night, by-pass, byte.

C: Cameraman, camper, camping, candid camera, caravan, cardigan, cash and carry, cast, catering, caterpillar, CD-ROM, chat line, check in, checkpoint, check-up, cheek to cheek, cheerleader, chewing-gum, chip, city bike, citycar, clacson, clan, clergyman, clip art, clown, club, coach, cocktail, cocktail-party, coffee-break, college, colossal, comfort, commando, community, compact disc, compilation, comfort, computer, convention, copyright, cordless, corner, corporation, cottage, count down, cover, cover girl, cow-boy, cracker, crash test, credit card, cult

D: Dancing, dark, dark lady, data base, day hospital, decoder, dee jay, demo, derby, desktop, detective, devolution, directory, disc-jockey, disco-dance, disco-music, discount, dispenser, display, dispenser, dog-sitter, doping, download, dragster, dribbling, drink, drive-in

E:E-mail, emoticon, environment, escalation, eskimo, exibit, exit poll,  expo, export, eye-liner

F: Fair play, fan, fan club, fast food,  feedback, feeling, ffestival, fiction, file, film, first lady, fitness, flash, flashback, flipper, flirt, floppy disk, folk, format,  freezer, full immersion, full time

G: Gag, gang, gangster, gap, gay, gazebo, gel, gentleman, girlfriend, glamour, glitter, goal, golden boy, golf, gossip, grill, guinness

H: Hacker, hamburger, handicap, happening, happy hour, hard, hard disk, hardware, heavy metal,  hi-fi,  hip hop, hippy, hit-parade, hobby,  horror,  hostess, hot line, humour.

I: Identikit, igloo,  import-export, imprinting, indoor,  input, intelligence, intercity

J: Jackpot, jeans, jeep, jet, jet set, jingle, jogging, jolly, joystick, juke-box,  junk food,K: ketchup,, keyword, killer, kitL: Lady, lap dance, laser, last minute, leader, leadership, lifting, link, live, look, love story

M: Made in Italy, mailing list, make-up, manager, market, marketing, mass media,  match, meeting, meeting place, megastore, melting pot, memorial, metal detector, microchip, millennium bug, miss, mission, mix, mixer, mobbing, modem, monitor, , mountain bike,, mouse, mouse pad, musical, must.

N: Naziskin, network, new economy, new entry, newsletter, nickname, nightclub, no global, nomination,  non-profit, nonsense, non-stop, number one, nursery.

O: Off limits, open space, organizer, overdose

P: Parboiled, partner, partnership, part time, party, pass, password, pay-tv, pedigree, penfriend, performance, personal trainer, photo finish, picnic, pin-up, pit stop, plaid, play-back, playboy, play-off, pole position, politically correct,  pop star, pop-up, portfolio, poster, premier, premiership, privacy, problem solving, pub, public relations, pullover, puzzle

Q: Quiz.

R: Racket, raid, rally, rapper, reality show, real TV, reception, receptionist, recital, record, relax, remake, replay, report, reporter, residence, revival, rock, rocker, rodeo, roller, rugby.

S: Safari, safety car, sandwich, scanner, scoop, scooter, screen saver, self control, self-made-man, self-service, serial killer, sexy, shock, shopping center,  shorts, showgirl, showman, show room, shuttle, sidecar, silver plate, single, sit-comedy, sit-in,  skipass, skipper, skylab, slide, slot-machine, smog, snack, snowboard, soap opera, space lab, speaker, spider, spinning, sponsor, sport, spot,  stand,  star, start, starter, station wagon, status symbol, steward, stick, stop, stress, stretch, strip-tease, stunt-man, summit, superstar,  supporter, suspense.

T: Talent scout,  talk show, target, teen-ager, tee-shirt, tennis, terminal, test, testimonial, thermos, thriller, ticket,  tilt, time out, timer, toner, top, top ten, tornado, tour operator,  transistor, trekking, trendy, trolley, tunnel.

U: Username.

V: VIP, volley, voucher.

W: Wafer, walkie-talkie, warm up, webcam, western, windsurf, wireless.

Y: Yacht, yuppie

Z: Zoom.

P.s la lista non è opera mia proviene da un Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login di un istituto scolastico che ho trovato in rete a cui sto aggiungendo altre parole (quelle in corsivo sono le parole che sto aggiungendo, piano piano :-) ).
L'ho solo adattata per il forum e facebook.


il documento è liberamente scaricabile anche da qui Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
« Ultima modifica: Febbraio 21, 2012, 06:11:11 da nuvolotta »
Chi non smanetta non impara

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #7 il: Febbraio 21, 2012, 06:49:33 »
Cinquanta parole
 
Chi viaggia all'estero sa quanto sia importante imparare qualche parola nella lingua locale. Lo sforzo è minimo, e i vantaggi immensi. Conoscere poche frasi, ed utilizzarle al momento opportuno può essere addirittura una forma di astuzia: la gente del posto difficilmente si scandalizza per una pronuncia sbagliata, mentre apprezza la buona volontà. I giornalisti, allenati a carpire la benevolenza altrui, sfruttano sempre questa debolezza. Sappiamo per esperienza, ad esempio, che salutare un cinese con nî hâo (salve) significa conquistarsi un sorriso: l'unico rischio poi è che l'interlocutore prenda a parlare spedito, credendo che conosciamo veramente il cinese. Durante la «rivoluzione di velluto» del 1989, a Praga, c'erano complimenti e pacche sulle spalle per chiunque sapesse pronunciare piccole frasi come to nevadi" (non importa) o poékejte okamiik (aspetti un attimo). All'inizio mi stupivo, poi ho capito che in Italia ci comportiamo nello stesso modo: uno straniero in grado di dire «grazie» e «arrivederci» viene coperto di complimenti, e se ne parte convinto che gli italiani sono molto gentili, o sono matti.
 
Ci sono paesi del mondo dove la popolazione considera la propria lingua difficilissima, e si entusiasma se lo straniero se ne esce con un monosillabo: è il caso della Corea, dove i soldati di guardia al villaggio olimpico mi obbligarono a ripetere «Yoginun odim-nikka?» (Come si chiama questo posto?) cinque volte al giorno, per un mese. Ci sono altri paesi dove le venti parole imparate per fare bella figura possono diventare vitali: in Giappone, lontano dalle città, spesso non capiscono neanche help me, ed è perciò buona cosa imparare a dire in giapponese «dov’è un taxi?».
Il guaio è che talvolta noi giornalisti non riusciamo a ricordare nemmeno questo, oppure -quando ci spostiamo in fretta da un paese all'altro- mescoliamo le frasi e salutiamo in polacco un ungherese e in ungherese un romeno -cosa quest'ultima sconsigliabile, perché i romeni detestano gli ungheresi, almeno quanto detestano gli stranieri che salutano in ungherese.
Se dieci parole garantiscono una bella figura, venti parole procurano un complimento e trenta parole scatenano l'entusiasmo. Con cinquanta parole si può sopravvivere. Quelle elencate qui di seguito sono proprio le «cinquanta parole della sopravvivenza» che è buona cosa cercare d'imparare in qualsiasi lingua. In inglese costituiscono quel «bagaglio minimo» che ognuno dovrebbe portare con sé, anche in un viaggio organizzato: insieme all' «inglese involontario» (quello che abbiamo imparato senza accorgercene: uscita, exit; prima colazione, breakfast; biglietto, ticket), sono sufficienti per non viaggiare come pacchi postali. Chi già parla inglese, passi pure ad altro.
 
Iniziamo da zero, ovvero con
 
1. yes –no                                sì -no
2. thank you                             grazie
3. you are welcome                       prego
4. please                                   per favore
 
Proseguiamo con i saluti:
 
5. Good morning (buongiorno) va bene fino a mezzogiorno
6. Good afternoon (buon pomeriggio) da mezzogiorno in poi
7. Good evening (buona sera) dopo il tramonto
8. Good night (buona notte) prima di coricarsi
 
La traduzione letterale di «buongiorno» (good day) è orribile. Viene usata in Australia, e consigliamo di lasciarla agli australiani.
Altre forme di saluto sono:
 
9. Hallo abbreviato in Hi (salve o ciao, incontrandosi)
10. Goodbye o bye-bye (ciao, lasciandosi)
 
Esiste poi una piccola domanda educata ed indispensabile, buona sempre e con chiunque (in inglese non c'è distinzione tra «lei» e «tu»; se siete in confidenza, usate il nome di battesimo):
 
11. How are you, Mrs Clinton? Come sta, signora Clinton?
How are you, Hillary?Come stai, Hillary?
 
A differenza degli italiani, che quando rispondono a questa domanda spesso si dilungano sui problemi più intimi, gli inglesi (e, di solito, chi parla la loro lingua) rispondono in modo conciso
 
Se stanno bene:                        12. Very well, thankyou (molto bene, grazie)
Se stanno discretamente:            13. Not too bad (non troppo male)
Se stanno male:             14. Not too well (non troppo bene)
 
Poiché non tutte le conversazioni possono finire con uno scambio di saluti, per procedere occorre conoscere la coniugazione del verbo «essere» e del verbo «avere»:
 
15. I am            io sono                         16. I have     io ho
you are             tu sei                            you have     tu hai
he         is            egli            è                      he            has            egli            ha
she       is            ella            è                      she             has             ella            ha
it          is            esso            è                      it            has            esso            ha
we are              noi siamo               we have     noi abbiamo
you are             voi siete                 you have     voi avete
they are            essi sono                 they have     essi hanno
 
Converrete che gli autori del manuale per camerieri nordafricani citato nel secondo capitolo avevano ragione di entusiasmarsi: l'inglese, a questo livello, è scandalosamente semplice. Il presente del verbo «essere» prevede tre forme (am, is, are); il presente del verbo «avere» soltanto due (have, has).
 
17. Nella forma affermativa il soggetto precede il verbo (you are stupid, tu sei stupido)
18. Nella forma interrogativa il verbo precede il soggetto (are you stupid? sei tu stupido?)
19. Nella forma negativa la particella not (non) segue soggetto e verbo (you are not stupid, tu non sei stupido)
 
Siamo a diciannove nozioni, e decisamente sulla buona strada. Il prossimo passo muove da una considerazione statistica: i monosillabi
 
the, a, of, and, to, this, that
 
rappresentano il 25 per cento di tutte le parole inglesi usate in un discorso.
 
20. the                                      è l'articolo determinativo (il, lo, la, gli, i, le)
21. a                                        è l'articolo indeterminativo (un, uno, una)
22. of                                       è la preposizione «di»
23. and                                     è la congiunzione «e»
24. to                                       indica l'infmito del verbo (to lave, amare) ed anche il moto a luogo (I go to London, vado a Londra)
25. this/that                               significano questo, questa/quello, quella
 
Utili sono anche le «cinque W» che costituiscono la prima regola da osservare per il cronista anglosassone alle prese con l' «attacco» di un articolo:
 
26. who                                    chi
27. what                                   cosa
28. when                                  quando
29. where                                 dove
30. why                                    perché
 
cui possiamo aggiungere
 
31. how                                    come
 
A questo punto suggeriamo di ricordare almeno sei verbi chiave:
 
32. to speak                             parlare
33. to know                              sapere
34. to understand                    capire
35. to like                                 piacere (si costruisce come «amare»,)
36. to go                                  andare
37. to come                              venire
 
La forma negativa (vedremo poi perché) si ottiene mettendo prima del verbo quattro lettere: don't
 
38. I don't understand                    Non capisco
 
La forma interrogativa anteponendo al verbo due monosillabi: do you?
 
39. Doyou understand?             Capisci?
 
Possiamo aggiungere quattro aggettivi:
 
40. good                                  buono
41. bad                                                cattivo
42. my                                      mio
43. your                                   tuo
 
e cinque tra preposizioni e avverbi:
 
44. bifore                                 prima
45. after                                   dopo
46. soon                                   presto
47. late                                     tardi
48. maybe                                forse
 
nonché i numeri dall'uno al dieci:
 
49. one two three jour five six seven eight nine ten
 
e, per un popolo votato allo shopping,
 
50. How much is it?                 Quanto costa?
 
Una curiosità: l'importanza di queste «cinquanta parole», ricavate soltanto dall'esperienza e da un po' di buon senso, è confermata da un recente studio statistico sulla «frequenza» dei vocaboli, presentato durante un programma radiofonico della BBG (English Now) dal linguista David Grystal. Le venti parole più usate nella lingua scritta sono nella colonna di sinistra; le venti parole più usate nel discorso, sulla destra.
 
INGLESE SCRITTO                                            INGLESE PARLATO
(GIORNALI)                                                   (CONVERSAZIONE)
1          the                                                                    the
2          of                                                                     and
3          to                                                                     I
4          in                                                                      to
5          and                                                                   of
6          a                                                                      a
7          for                                                                    you
8          was                                                                  that
9          is                                                                      in
10        that                                                                   it
11        on                                                                    is
12        at                                                                     yes
13        he                                                                     was
14        with                                                                  this
15        by                                                                    but
16        be                                                                    on
17        it                                                                      well
18        an                                                                     he
19        as                                                                     have
20        his                                                                    for
 
Torniamo alle «cinquanta parole per sopravvivere», le stesse che un inviato speciale cerca di imparare in arabo e in russo. In inglese sono ancora più utili: un quarto dell'umanità le conosce. Non si può dire, naturalmente, che tutta questa gente parli inglese, anche se alla domanda «Do you speak English?» risponde «yes» senza esitazioni. Resta vero, però, che con queste cinquanta nozioni e con le centinaia di parole che già conosciamo è possibile cavarsi qualche piccola soddisfazione. Possiamo andare ospiti a cena e infastidire il padrone di casa con i nostri commenti:
I like it                          Mi piace
I don 't like it                Non mi piace
 
Al cinema possiamo protestare:
 
This popcorn is not good.                      Questo pop-corn non è buono.
 
Domandare dov'è il bagno senza vagare nel buio alla ricerca dei pupazzetti sulle porte:
 
Where is the toilet?                           Dove è il bagno?
 
Al ritorno, possiamo chiedere alla nostra vicina di posto il suo parere sullo spettacolo: How is the film? (vagamente scorretto -meglio What is the film like? -ma comprensibile), e informarci sul nome dell'assassino (Who is the killer, please?). Ovviamente non siamo ancora in grado di tenere con lei una vera conversazione (i frasari in circolazione hanno sempre una sezione intitolata «Fare amicizia», ma non fidatevi. Di solito la prima frase è What about a drink at my piace? Cosa ne dici di un drink a casa mia?). Possiamo però mostrare di non essere muti, e non è poco.
 
 
Tratto da "L'INGLESE nuove lezioni semiserie" di Beppe Severgnini. Edizioni BUR
Chi non smanetta non impara

Offline miezewau

  • Sottocapo di 1° classe scelto (S.P.E.)
  • *
  • Post: 1251
  • Sesso: Femmina
    • Miezewau
  • Onomastico: 25 Nov.
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #8 il: Febbraio 21, 2012, 21:45:47 »
Citazione
Iniziamo da zero, ovvero con
 
1. yes –no                                sì -no
2. thank you                             grazie
3. you are welcome                       prego
4. please                                   per favore
Nuvy, c'è una piccola svista:

1. yes –no                                sì -no
2. thank you                             grazie
3. you are welcome                  sei [il/la] benvenuto/a
4. please                                  prego, per favore

     :sorriso: :abbraccio:
  Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #9 il: Febbraio 21, 2012, 21:59:31 »
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
Citazione
Iniziamo da zero, ovvero con
 
1. yes –no                                sì -no
2. thank you                             grazie
3. you are welcome                       prego
4. please                                   per favore

Nuvy, c'è una piccola svista:

1. yes –no                                sì -no
2. thank you                             grazie
3. you are welcome                  sei [il/la] benvenuto/a
4. please                                  prego, per favore

     :sorriso: :abbraccio:


La frase è ambivalente come succede spesso nell'inglese, vale sia per dire Sei il benvenuto che per dire prego

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
sotto  sono elencati alcuni sinonimi di prego
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

 :baci_baci:  :abbraccio:

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
Comodo anche questo sito, passando con il mouse nelle parole scritte in azzurro in grassetto si può ascoltarne la pronuncia. l'interazione è molto veloce :-)
« Ultima modifica: Febbraio 21, 2012, 22:08:38 da nuvolotta »
Chi non smanetta non impara

Offline bloum

  • Amici del NEL-web forum
  • Sottocapo di 1° classe scelto (S.P.E.)
  • *
  • Post: 1620
  • Sesso: Femmina
    • 4 + 1 gatti per un maremmano
  • Onomastico: 19 Ottobre
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #10 il: Febbraio 22, 2012, 10:42:07 »
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login il mio... ma vedo che abbiamo iniziato un corso d'inglese  :fischio:
Non c'è niente di più forte della gentilezza e niente di più gentile della vera forza.

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #11 il: Febbraio 24, 2012, 05:11:19 »
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login il mio... ma vedo che abbiamo iniziato un corso d'inglese  :fischio:




Sì sì :-) c'è pronta una listina di verbi irregolari, non tutti solo i principali, sempre  da "L'INGLESE nuove lezioni semiserie" di Beppe Severgnini. Edizioni BUR

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

e una lista di parole a cui farò delle aggiunte, le ho anche in csv

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login
« Ultima modifica: Febbraio 24, 2012, 05:15:40 da nuvolotta »
Chi non smanetta non impara

Offline nuvolotta

  • Global Moderator
  • Capo di 3° classe
  • *
  • Post: 4169
  • Sesso: Femmina
    • Moon over the top
  • Onomastico: non lo festeggio
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #12 il: Febbraio 27, 2012, 03:58:42 »
Per il nostro corso direi di partire da qui :-)

Corso inglese per bambini parte uno e due
Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login


poi consiglio di scaricare questo programmino divertente fatto da dei bambini

Non sei autorizzato a vedere i links. Registrati o Login

 ENGLISH COURSE
English course (Corso di inglese per i nonni) è un video, della durata circa 4 minuti, realizzato con Macromedia Flash dai bambini delle classi I A e I B della scuola primaria del Ponte di Pietra, Istituzione Scolastica Saint Roch (Aosta) con le insegnanti Enza Autolitano e Francesca Pascale.
Il lavoro è stato premiato al Concorso “Mio nonno mi dice… io dico a mio nonno”, indetto dall'Associazione Antea.
I bambini incontrano la teoria dei colori, secondo i suggerimenti dell’artista Juliene Ferreira, giocano con i colori complementari, imparano i nomi dei colori in inglese e condividono questi loro apprendimenti con i nonni.
 
« Ultima modifica: Febbraio 27, 2012, 04:02:10 da nuvolotta »
Chi non smanetta non impara

Offline bloum

  • Amici del NEL-web forum
  • Sottocapo di 1° classe scelto (S.P.E.)
  • *
  • Post: 1620
  • Sesso: Femmina
    • 4 + 1 gatti per un maremmano
  • Onomastico: 19 Ottobre
Re:Test yuor Vocabulary
« Risposta #13 il: Marzo 01, 2012, 19:09:16 »
Nuvi chiama Nina per il corso d'inglese  :approva7:
... mi raccomando segna le presenze  :evilgrin0030:
 :Party133:
Non c'è niente di più forte della gentilezza e niente di più gentile della vera forza.