giorno settimanamesegiorno

Sono passati 29 giorni dall'inizio dell'anno che corrispondono a 05 settimane

Nè cavalli nè giardini son fatti pei poverini.



* Chattina

Aggiorna Storia
  • _jan_: ...gli ultimo però....!!
    Gennaio 14, 2019, 14:45:09
  • _jan_: vedi gli ultimi post in fondo.
    Novembre 24, 2018, 19:10:00
  • mar: Trovato :Amm9:
    Novembre 24, 2018, 18:57:51
  • mar: Chi cerca trova non vi trovo! :Cartelli2:
    Novembre 24, 2018, 18:57:05
  • mar: Vado a vedere le cartoline!
    Novembre 24, 2018, 18:52:38
  • mar: :Amore145:
    Novembre 24, 2018, 18:52:21
  • mar: :Amore178:
    Novembre 24, 2018, 18:52:07
  • _jan_: Welcome Visitor.  :Party133:
    Novembre 15, 2018, 10:03:24
  • Loretta/Nina: Benvenuto ligi  :Cartelli37:
    Ottobre 09, 2018, 13:19:25
  • nuvolotta: Cucù...  :Amore20:
    Settembre 16, 2018, 01:16:47
  • Loretta/Nina: :Party133:
    Settembre 01, 2018, 17:05:30
  • _jan_: Ciao ai visitors!!
    Settembre 01, 2018, 17:02:31
  • Loretta/Nina: :fischio: :979:
    Agosto 28, 2018, 16:20:48
  • ketty: ah beh, meno male. ora il tempo e' un po' brutto
    Agosto 26, 2018, 13:27:36
  • _jan_: No, no, soqquà. Ci passo ma....... non c'è mai nessuno. Ammiro Nuvolotta, solitaria e presente.
    Agosto 25, 2018, 10:34:41
  • ketty: ma Jan è andato in vacanza? :Cartelli70:
    Agosto 24, 2018, 20:51:59
  • ketty: ciao a tutti.
    Agosto 24, 2018, 20:50:12
  • nuvolotta: :faccina_fiore: ciao ragazzioli/ole...
    Agosto 19, 2018, 23:03:49
  • Loretta/Nina: :ciao: :Party133:
    Agosto 19, 2018, 20:24:28
  • _jan_: :Felici13:
    Agosto 04, 2018, 15:30:40
  • nuvolotta: Ferie... già fatte....
    Agosto 04, 2018, 09:54:58
  • _jan_: Auguri di buon onomastico a tutti gli Alfonso....
    Agosto 01, 2018, 11:10:21
  • _jan_: chiusp per ferie?
    Luglio 30, 2018, 19:50:58
  • _jan_: Buon onomastico a Donatella Seconda........ e la prima? :Shok145:
    Luglio 30, 2018, 06:59:38
  • _jan_: Buon onomastico a tutte le Marta.  :Amore20:
    Luglio 29, 2018, 07:44:31
  • _jan_: Ci sono altre nuove iscritte viste il 26 luglio 2018..... (mica saranno monache)....  :approva:
    Luglio 26, 2018, 18:39:04
  • _jan_: Oggi, 26 luglio 2018, abbiamo una nuova iscritta "Francesca".....Benvenuta Francesca.  :Party133:
    Luglio 26, 2018, 15:49:24
  • _jan_: Buon onomastico anche a tutte le Anna!!! .....
    Luglio 26, 2018, 10:30:21
  • _jan_: Auguri di Buon Onomastico a TUO..... (ogni giorno, credo)..... :sm269:
    Luglio 26, 2018, 10:28:52
  • ketty: ma.... quando è il tuo?
    Luglio 25, 2018, 19:52:19
  • _jan_: Buon onomastico a tutti i Giacomo!!!
    Luglio 25, 2018, 06:40:12
  • nuvolotta: Si ci sono sono passata per mettere un paio di video su Gimp
    Luglio 20, 2018, 10:54:00
  • _jan_: Auguri a tutti gli Aurelio!!
    Luglio 20, 2018, 09:22:13
  • _jan_: Buon onomastico ai Simmaco!!!
    Luglio 19, 2018, 10:37:59
  • _jan_: Bentornato Topolino apprendista!!
    Luglio 18, 2018, 15:47:02
  • _jan_: Buon onomastico a tutti i Giacinto!!!
    Luglio 18, 2018, 15:46:15
  • Loretta/Nina: porcaccia miseria che periodo uff! Vorrei esserci di più ma non riesco  :Shok123:, mi riprometto di essere più presente ... spero  :Shok123:
    Luglio 17, 2018, 20:51:45
  • _jan_: Buon onomastico a tutti gli Alessio. (ci fosse uno che dica grazie....) :Cartelli70:
    Luglio 17, 2018, 10:52:32
  • _jan_: Buon onomastico a tutti i Carmelo!!!
    Luglio 16, 2018, 10:25:47
  • _jan_: Tommaso!!! Credici.....
    Luglio 03, 2018, 19:31:27

* Emoticon aggiuntive e link al portale


Autore Topic: Il Vischio ..... per gli auguri. Leggende  (Letto 852 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Lone Star

  • Global Moderator
  • Sottocapo di 1° classe scelto (S.P.E.)
  • *
  • Post: 1852
  • Sesso: Maschio
Il Vischio ..... per gli auguri. Leggende
« il: Dicembre 31, 2010, 07:51:15 »
Il Viscum Album, meglio conosciuto come vischio, dall’aspetto cespuglioso è sempre stata considerata, insieme alla quercia, una pianta sacra.
Le popolazioni celtiche la chiamavano oloaiacet e secondo leggende nordiche essa tiene lontane disgrazie e malattie in quanto si dice, che nasca dove cadono i fulmini, simbolo della divinità, immortalità e rigenerazione.

Scandinava è invece  l’usanza del bacio porta fortuna a capodanno sotto il vischio oppure del passaggio sotto il ramo, come segno di protezione amorosa.
Nella notte del 6 gennaio, in Inghilterra, per scongiurare il pericolo di rimanere zitelle, se ne deve bruciare il mazzo che ha addobbato la casa durante le feste natalizie.

Plinio il Vecchio ne descrive i rituali gallici che accompagnavano la raccolta del vischio:
Nel sesto giorno dopo il solstizio d'inverno i druidi si avvicinavano alla quercia indossando vesti candide e conducendo alla cavezza due tori bianchi. Il capo dei sacerdoti saliva sull'albero e usando un falcetto d'oro tagliava i rami del vischio che venivano raccolti in una pezza di lino immacolata, prima che cadessero a terra.
Poi, immolati i due animali, pregavano per la prosperità di quanti avrebbero ricevuto il dono.

La leggenda del VISCHIO ( tradizione trentina )
Una volta, in un paese tra i monti, viveva un vecchio mercante. L'uomo viveva solo, non si era mai sposato e non aveva piu' nessun amico. Per tutta la vita era stato avido e avaro, aveva sempre anteposto il guadagno all'amicizia e ai rapporti umani. L'andamento dei suoi affari era l'unica cosa che gli importava. Di notte dormiva pochissimo, spesso si alzava e andava a contare il denaro che teneva in casa, nascosto in una cassapanca. Per avere sempre piu' soldi, a volte si comportava in modo disonesto e approfittava della ingenuita' di alcune persone. Ma tanto a lui non importava, perche' non andava mai oltre le apparenze.Non voleva conoscere quelli con i quali faceva affari. Non gli interessavano le loro storie e i loro problemi. E per questo motivo nessuno gli voleva bene.Una notte di dicembre, ormai vicino a Natale, il vecchio mercante non riusciva a dormire e dopo aver fatto i conti dei guadagni, decise di uscire a fare una passeggiata.Comincio' a sentire delle voci e delle risate, urla gioiose di bambini e canti.Penso' che di notte era strano sentire tanto chiasso in paese. Si incuriosi' perche' non aveva ancora incontrato nessuno, nonostante voci e rumori sembrassero molto vicini. A un certo punto comincio' a sentire qualcuno che pronunciava il suo nome, chiedeva aiuto e lo chiamava fratello. L'uomo non aveva fratelli o sorelle e si stupi'. Per tutta la notte, ascolto' le voci che raccontavano storie tristi e allegre, vicende familiari e d'amore. Venne a sapere che alcuni vicini erano molto poveri e che sfamavano a fatica i figli; che altre persone soffrivano la solitudine oppure che non avevano mai dimenticato un amore di gioventu'.Pentito per non aver mai capito che cosa si nascondeva dietro alle persone che vedeva tutti i giorni, l'uomo comincio' a piangere. Pianse cosi' tanto che le sue lacrime si sparsero sul cespuglio al quale si era appoggiato.E le lacrime non sparirono al mattino, ma continuarono a splendere come perle. Così era nato il vischio".


LA LEGGENDA CELTICA : La Morte di Balder
Balder, dio della luce, era tormentato dagli incubi. Pur sapendo di essere amato da tutti per la sua bontà e la sua bellezza, ogni notte sognava che qualcuno stesse per ucciderlo. Il padre Odino, dio della guerra, era preoccupato. Così, in groppa al suo cavallo dalle otto zampe, si reco' a Niflheim, la terra dei morti, dove c'era la tomba di Volva, la veggente che conosceva i segreti del futuro. Odino, con le sue arti magiche, la costrinse a uscire dalla tomba e la interrogò. «Presto per Balder si mescerà birra e idromele» rispose Volva, volendo significare che il dio sarebbe morto. Odino domandò come sarebbe avvenuto e Volva disse: «Sarà Hoder, il dio cieco, a ucciderlo». Ritornato tra gli dei, Odino informò la moglie Frigg, madre di Balder, del destino che attendeva il figlio. Frigg partì subito per un lungo viaggio, attraversando tutti i paesi del mondo. A ogni cosa che incontrava faceva giurare di non fare mai del male a Balder Giurarono tutti: l'aria e l'acqua, la terra e il fuoco, le piante, gli animali e le pietre. Solo la pianticella del vischio non giurò. Frigg, infatti, l'aveva ritenuta troppo debole e innocua per costituire un pericolo. In questo modo Balder divenne invulnerabile e ciò fu per gli déi un'occasione di divertimento. Gli tiravano sassi e frecce, lo trafiggevano con le lance, lo colpivano con le spade... Ma nulla poteva ferire il giovane Balder. Solo Loki, dio della distruzione, non partecipava. Egli amava gli scherzi crudeli e quel gioco innocuo non lo divertiva affatto. Così, mutate le sue sembianze in quelle di una vecchia, si recò da Frigg e con l'inganno venne a sapere dalla dea che il vischio non aveva giurato. Allora andò nel bosco e ne prese un ramo che cresceva sul fusto di un melo. Con esso costruì un bastoncino dalla punta affilata, quindi si recò all'assemblea degli dei. Come al solito gli dei erano impegnati nel gioco di colpire Balder. Loki si avvicinò al cieco Hoder e gli porse il bastoncino di vischio. «Prova a colpire Balder con questo» gli disse. Hoder replicò: «Come posso colpirlo se neppure lo vedo?» Ma Loki lo rassicurò: «Non temere, guiderò io la tua mano». Hoder lanciò il bastoncino e colpi Balder. Il vischio penetrò nelle sue carni e lo uccise.
(Tratto da "Miti e leggende di tutti i tempi" - editore HAPPY BOOKS)

 :Party133: